Volevo disegnare una serie di cementine dove, ciascuna delle stesse, potesse essere ruotata liberamente in tutte le posizioni, senza che questo potesse influire sulla piacevolezza dell'effetto estetico complessivo. Ne è scaturito un design con delle lettere Zeta abbastanza evidenti oppure, con un po' di fantasia, dei filamenti che trovano un perno circolare a favorirne il cambio di direzione. Se aggiungiamo alla possibilità di poter ruotare Zeta 1 nelle quattro direzioni al fatto che i colori non rappresentano un problema, le possibilità estetiche sono moltissime.